Lettori fissi

domenica 22 aprile 2012

Da una distrazione un capolavoro!

Agli inizi degli anni 20 al pasticciere Di fiore, dell’isola di capri, fu commissionata una torta al cioccolato,”speciale”. La suddetta doveva nientedimenochè finire sul tavolo del famoso gangster Al Capone.Ora, sappiamo tutti che nessuno propenso a vivere sbaglierebbe una ricetta in queste circostanze, quindi il poveretto si preparò sul tavolo tutti gli ingredienti necessari: Cioccolato, burro, farina, lievito, mandorle, uova, zucchero…..insomma tutto a portata di mano.



Si accinse alla preparazione, miscelando ben bene gli ingredienti tra di loro, attentissimo a non commettere nessun errore: Amalgama bene farina e lievito, Sciogli il cioccolato, a bagnomaria cosicchè non formi grumi, aggiungi le uova, rigorosamente uno per volta, metti lo zucchero, prendi il burro, trita le mandorle controlla il forno, aumenta la temperatura, diminuisci la fiamma, attizza il fuoco, insomma quando finalmente infornò il dolce tirò un sospiro di sollievo: Era fatta! Nell’attesa che la torta cuocesse, Si voltò per rimettere ordine in cucina e……cominciò a sudare le famosissine sette camice: Il composto di farina e lievito era rimasto sul tavolo in attesa di essere aggiunto al resto degli ingredienti. Se volete sapere come va a finire al povero cuoco, la storia la trovate qui In qst post invece Vi racconto come ho "tramutato" un capolavoro in  "miniature"

MINICAPRESI

INGREDIENTI:
Mandorle sbucciate 100gr
Zucchero 100gr
Cacao in polvere 8gr
Uova 2
Cioccolato fondente 100gr
Olio di semi 50gr
Liquore all'amaretto 2cucchiai

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato insieme all'olio. Tritare le mandorle insieme a metà dello zucchero e al cacao.Sbattere con pazienza le uova col restante zucchero (meglio se avete un  frustino elettrico) fino a ottenere un composto denso, bianco e spumoso.Incorporare delicatamente  le mandorle tritate, quindi aggiungete il cioccolato fuso con l'olio. Unite anche il liquore all'amaretto e mescolate delicatamente. Ho preso degli stampi in silicome per cup cake, ma andavano meglio qll in alluminio, e lo sapevo pure, ma mi scocciava si imburrare ed infarinare....ed ho versato il composto riempendo un poco oltre la metà. Cotto a 200° per 10 min. Sfornare, SforMare e  far raffreddare completamente su una gratella. Cospargere di zuchero a velo e gustare.


 Mmmmmm Una bonta, un vero capolavoro, ma anche in qst versione light con l'olio di semi al posto del burro, ed in versione mini, non riesco a mangiarne più di uno. Qlc (e non dico chi) dice che è un mio difetto che sono "stòmmaco mùscio"  e che addirittura la mia "musciarìa" si eccentua coi dolci...Mah!
Col cioccolato che mi era avanzato ho fatto qst 2 cioccolattoni, 2 "rocce"


















Una con ripieno di marmellata la mia

l'altro con ripieno di biscotto e liquore

Io ho preferito qll con le arance, il fra l'altro....Ovvio












5 commenti:

  1. Ciao sono Maria ho scoperto il tuo blog grazie al libro i-kitchen ma che belle ricettine, mi piace il tuo blog!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Cara July,
    appena puoi passa da me c è un regalo per te!
    Baci
    Antonella.

    RispondiElimina